L’Ue chiama tutti alla guerra contro il Covid

Con il progetto #EUvsVirus e una maratona di lavoro tutta digitale, fatta di riunioni e tavoli di confronto online, dal 24 al 26 aprile prossimo la Commissione europea offrirà a tutti la possibilità di presentare soluzioni ed idee per contrastare la pandemia in corso scatenata dal Covid19. Un’occasione per attivare una collaborazione transnazionale e che fa appello all’esperienza, la professionalità, il talento e la creatività di ciascuno di noi.

Sfruttando il collaudato modello delle Hackathon (gli eventi in genere dedicati alla ricerca di soluzioni per il settore informatico) questa volta – nella speranza sia complice una maggiore familiarità con i sistemi da remoto e con l’inglese – Bruxelles chiama a rispondere l’intera società civile: imprese, Università, associazioni, ma anche singoli cittadini che pensano di avere una buona idea per contrastare gli scenari sanitari, sociali ed economici che si profilano.

Cinque le macro aree su cui presentare proposte innovative: salute, lavoro, politiche di coesione sociale, smart working & didattica a distanza, finanza digitale, senza escludere la possibilità di intervenire in qualunque settore possa essere considerato comunque utile per attenuare gli effetti della crisi in corso.

Complesse le sfide a cui si chiede di trovare una soluzione, ad esempio: Come permettere ai Paesi di costruire a livello locale un sistema di ventilazione polmonare standard (al posto delle più di 65 versioni attualmente sul mercato) riducendo così i problemi connessi alla loro manutenzione o all’approvvigionamento degli accessori collegati? Oppure: Quali le soluzioni più efficaci dal punto di vista economico e sicure sotto il profilo sanitario per la ripartenza delle imprese?  Come colmare il divario che il digital device sta accentuando fra le fasce sociali già prima profondamente emarginate? Domande a cui solo un impegno collettivo senza precedenti può pensare di trovare risposta.

La Commissione europea si impegna a seguire (e finanziare) lo sviluppo dei progetti più interessanti, garantendo che le migliori idee possano così essere presto convertite in soluzioni o direttive pratiche ed efficaci per raggiungere l’obbiettivo condiviso: sconfiggere il virus e le sue conseguenze.

Il termine di iscrizione per questa Hackathon Pan-europea è fissato per le ore 24 di Domenica, 19 aprile.

Maggiori informazioni sul sito dedicato: https://euvsvirus.org

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: